Lo precisiamo sempre, non abbiamo la presunzione di affermare che l’allenamento indoor sia il più profittevole in termini di risultati o sostituisca completamente quello su strada.

Pensiamo invece che l’allenamento indoor sia un integrazione di quello fatto outdoor e permetta l’esecuzione di lavori specifici e propedeutici all’uscita in bici o una gara.

Da queste esigenze, oltre 10 anni fa è nato il nostro programma di allenamento, che si è evoluto nel tempo e ha introdotto nell’ultimo periodo, il misuratore di potenza.
Oggi, con questo articolo, vogliamo anticiparvi alcuni dettagli di un nuovo pacchetto, lo stiamo ultimando in questi giorni e sarà disponibile a partire da Lunedì 29 Marzo, non a caso con l’adozione dell’ora legale.

Il passaggio dall’ora solare a quella legale, per chi pratica attività sportiva, significa più ore di luce e soprattutto temperature più miti.

I 5 mesocicli del Metodo Pit Cycling Program, idealmente iniziano a Novembre e terminano a Marzo, ci sono poi delle variabili: ad esempio, a che latitudine si vive o la necessità per specifici obiettivi di stagione di entrare in condizione più verso l’estate.

Proseguire l’allenamento Indoor è possibile, anzi necessario, per mantenere lo stato di forma raggiunto e prepararsi alle competizioni, ma la tentazione di uscire, compatibilmente con gli orari di lavoro, il meteo ecc, è davvero forte.

Ecco che allora, abbiamo pensato a questo nuovo prodotto:

Metodo Pit Audio Training

Metodo Pit Audio Training

    • 32 sessioni di allenamento, una diversa dall’altra, pensate per un esecuzione outdoor, su strada, accompagnate dalla voce di Fabrizio Pederzoli alias PIT. Ma utilizzabili anche indoor, per chi non ha la possibilità di uscire.

    • La voce del trainer, prima introduce l’obiettivo della seduta, il livello di difficoltà e la durata della singola sessione, poi accompagna l’atleta fissando target, timing e modalità di esecuzione di ogni singolo esercizio.

    • Come un personal coach, un direttore sportivo che dagli auricolari incita, sprona e fissa gli obiettivi della sessione di allenamento e il traguardo da raggiungere. Oltre la metà delle sedute è utilizzabile sia in pianura che in salita, ci sono poi alcune sessione specifiche solo per la pianura e altre solo per la salita.

    • File audio, scaricabili e trasferibili su Pc, Smartphone o Lettore Mp3.

    • Una volta acquistati, saranno tuoi per sempre.

2 allenamenti a settimana, 8 al mese, a copertura di un periodo di 4 mesi che va da Aprile a Luglio. Utile per trovare l’input, la giusta motivazione, la spinta o anche solo sapere come equilibrare quello specifico allenamento.

Nel progettarle abbiamo seguito il classico criterio:
  • 3 settimane di carico
  • 1 settimana di scarico

È sottinteso che, se sì è stanchi, se fa troppo caldo, se la gara è vicina o si hanno in programma 3 gare molto ravvicinate tra loro, non si debba per forza seguire il copione previsto di 3 settimane di carico e 1 settimana di scarico.

Ognuno di noi, come persona prima che come atleta, è unico e risponde all’allenamento in genere o ad uno specifico allenamento, in modo diverso.
C’è chi ha la necessità assoluta di allenarsi durante la settimana per esprimersi al meglio della propria forma nel WE di gara, altri invece l’esatto contrario.
Esempio
Si è fatta una gara la domenica, la settimana successiva se ne ha un’altra, basta soltanto un allenamento, della componente dove ci si sente un po’ più carente; Forza, Potenziamento o Vo2Max. Invece se si hanno in programma 4 gare, una al mese, il programma di 2 allenamenti a settimana, è perfetto.

Cosa serve? Basta individuare un tratto stradale non molto trafficato, lungo 2/3 Km o percorribile in 10 minuti circa, sia per le sessioni di pianura che per quelle di salita. In caso contrario, con un tratto più breve, questo dovrà essere percorso in entrambe i sensi. Non è indispensabile il Misuratore di Potenza, tra i parametri da raggiungere è sempre indicata, insieme alla Cadenza, anche la Frequenza Cardiaca.

error: Contenuto protetto!